La Puglia da oggi ha un nuovo vino. Tra le cantine della Tenuta Zagaria, alle pendici di Castel del Monte e nel cuore delle campagne andriesi, ha visto ufficialmente la luce un nuovo Nero di Troia Riserva DOCG. Il “nero” è firmato “Conte Spagnoletti Zeuli”. Ed è proprio il Conte Onofrio dell’omonima azienda vitivinicola a dare il nome all’ultima creatura, il quale ha voluto ribattezzare quello che si candida a divenire uno dei vini più rappresentativi proprio con la sua data di nascita, in virtù del profondo legame con il territorio di Castel del Monte, unita alla grande passione per il Nero di Troia.

Una personale interpretazione che racchiude la sua sessantennale esperienza di viticoltore e vinificatore e la storia di una famiglia da sempre dedita alla crescita del territorio. Da qui nasce il 23 Settembre Castel del Monte Nero di Troia Riserva DOCG 2015, che non è solo una data e un’etichetta, ma è l’essenza stessa delle aspirazioni del Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli, in cui ha profuso tenacia, innovazione ed ogni altro carattere della sua personalità.

Peculiarità oggi illustrate dal Conte Onofrio Spagnoletti Zeuli, dall’enologo Leonardo Pinto e dal sommelier dell’AIS Giuseppe Baldassarre durante l’evento di presentazione che ha visto raccogliersi, intorno ai racconti e attraverso la visita guidata e le degustazioni in loco, esperti del settore enologico, curiosi e intenditori per ripercorrere la storia dell’azienda agricola andriese, famosa in tutto il mondo per gli standard e le certificazioni acquisite.

“23 settembre” Castel del Monte Nero di Troia Riserva DOCG 2015 è frutto di una vendemmia particolarmente viva e riuscita.
“23 settembre” per la sua complessità, equilibrio, corpo ed eleganza può essere degustato col solo intento di parlare di un unico protagonista, il vino. Della nostra industriosa e fertile terra, la Puglia.

FOTOGALLERY

/23settembre/23settembre/23settembre/23settembre/23settembre/23settembre


SCHEDA TECNICA

 23 Settembre
Castel del Monte - Nero di Troia Riserva DOCG


 

Descrizione
Prodotto con uve Nero di Troia in purezza secondo l'interpretazione personale del Conte Spagnoletti Zeuli, solo nelle migliori annate. Da una vigna riprodotta da antichi ceppi di Nero di Troia ad acino piccolo ritrovati in azienda nel secolo scorso. Un'uva che, allevata su viti a spalliera di oltre 20 anni, raggiunge una maturazione perfetta con dei frutti integri ed asciutti. Vendemmia tardiva, portando i grappoli all'ap-passimento causato dall’arsura del sole e dell’aria.Appassendo il chicco perderà l'acqua per evaporazione e concentrerà zuccheri e sostanze aromatiche dando vita ad un vino di notevole complessità, corpo ed equilibrio.L'abbinamento ideale è con carni rosse intense e succulenti, cacciagione, formaggi e salumi saporiti. Ottimo anche da meditazione.

Uve
100% Uva di Troia

Zona di Produzione
Contrade San Domenico e Zagaria - Agro di Andria

Esposizione ed altimetria
Nord/Sud 300 mt. s.l.m.

Tipo di suolo
Collinoso calcareo - medio impasto

Sistema di allevamento
Spalliere

Densita d’impianto
4.300 piante / Ha.

Resa per ettaro
70 q.li / Ha.

Alcol svolto
15,0% vol

Epoca di vendemmia
Fine Ottobre

Vinificazione
Le uve vengono vendemmiate, pigiate e diraspate, vinificate con macerazione per 13-14 giorni ad una temperatura controllata

Invecchiamento
12 mesi in barriques nuove e 12 mesi di affinamento in bottiglia

Temperatura di servizio
18° C.